Napoli Servizi S.p.A.
Pubblica amministrazione

PROCEDURA TELEMATICA RELATIVA ALL’ AFFIDAMENTO DI UN ACCORDO QUADRO EX ART. 54 D. Lgs 50/2016 ss.mm.ii. DEL SERVIZIO DI GESTIONE, CONDUZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA, DEGLI ASCENSORI INSTALLATI A SERVIZIO DEGLI IMMOBILI A REDDITO DEL COMUNE DI NAPOLI E IN GESTIONE A NAPOLI SERVIZI SPA.

Oggetto: PROCEDURA TELEMATICA RELATIVA ALL’ AFFIDAMENTO DI UN ACCORDO QUADRO EX ART. 54 D. Lgs 50/2016 ss.mm.ii. DEL SERVIZIO DI GESTIONE, CONDUZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA, DEGLI ASCENSORI INSTALLATI A SERVIZIO DEGLI IMMOBILI A REDDITO DEL COMUNE DI NAPOLI E IN GESTIONE A NAPOLI SERVIZI SPA.
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 4.465.000,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 4.384.700,00
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 80.300,00
CIG: 8196921930
Stato: In svolgimento
Centro di costo: Settore App&Mag
Data pubblicazione: 17 febbraio 2020 12:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 27 marzo 2020 12:00:00
Data scadenza: 06 aprile 2020 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • Domanda di partecipazione
  • Autocertificazione
  • Documento di Identità
  • Contributo ANAC
  • Cauzione - Fidejussione
  • Eventuali documenti integrativi
Per richiedere informazioni: RUP:
Arch. Mario Passannanti
Pec:
gareecontrattinapoliservizi@legalmail.it

PROCEDURA TELEMATICA RELATIVA ALL’ AFFIDAMENTO DI UN ACCORDO QUADRO EX ART. 54 D. Lgs 50/2016 ss.mm.ii. DEL SERVIZIO DI GESTIONE, CONDUZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA, DEGLI ASCENSORI INSTALLATI A SERVIZIO DEGLI IMMOBILI A REDDITO DEL COMUNE DI NAPOLI E IN GESTIONE A NAPOLI SERVIZI SPA.

 

GARA Numero: _7678116 _

CIG: _8196921930_

 

Napoli Servizi S.p.A. CF/P.IVA: 07577090637

Via G. Porzio, Centro Direzionale Napoli, Isola C1 – 32°-33°-34° Piani, 80143 Napoli

Sito WEB: www.napoliservizi.com

PEC: gareecontrattinapoliservizi@legalmail.it

RUP: Arch. Mario Passannanti

Tel: 081/19703197

 

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
Determina Nomina Commissione / CV Commissari 07/07/2020 11:08 Determina di nomina della commissione di gara
Verbale 01 08/04/2020 10:52 Verbali
Verbale 02 25/06/2020 14:58 Verbali
Verbale 03 08/07/2020 11:17 Verbali

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

In riferimento all’offerta tecnica e più specificatamente ai subcriteri di tipo quantitativo (A.2.3, A.3.1 e A.4.1) si chiede di chiarire per l'attribuzione dei punteggi, in omaggio ai principi della par condicio competitorum e comunque nel rispetto dei criteri di logicità e ragionevolezza che devono ispirare le procedure di selezione, anche ai sensi e per gli effetti dei principi scolpiti dall'art. 30 del Codice dei contratti pubblici, quale sia il tetto massimo di cadaun subcriterio. Si rileva infatti che gli stessi non indicano confini potendo pertanto raggiungere migliorie illimitate (ossia ben oltre i livelli prestazionali massimi auspicati dalla Stazione Appaltante potendo raggiungere valori “enne” volte superiori a tali livelli prestazionali massimi). Si chiede pertanto di voler comunicare tali tetti per cadaun subcriterio e/o comunicare se gli stessi saranno fissati prima dell’apertura delle offerte tecniche.

Risposta:

Per il sub-criterio A.2.3 il numero massimo di guasti simultanei e risolvibili è stato valutato in MAX 20, pertanto tutte le offerte che dovessero riportare un numero maggiore di 20 saranno ricondotte al numero massimo stabilito ed ai fini dell’attribuzione del punteggio saranno poste sullo stesso piano.

Per quanto riguarda i sub-criteri A.3.1 e A.4.1 il limite non è stato imposto in quanto i sub-criteri sono direttamente collegati all’organigramma di commessa.

Il limite è dettato dalla sostenibilità economica dell’appalto. Pertanto, un numero non proporzionato di figure professionali determinerebbe una mancata sostenibilità economica dell’appalto.